irui70


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella giro ad anello che volevo far da tempo in un contesto storico e paesaggistico importante,purtroppo le solite nebbie di condensazione che si formano sul Pasubio ci hanno negato gran parte del panorama. Ferrata facile e discontinua tutta in perfetto stato. Per report foto e itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2). Moltissima gente in giro venuti anche a vedere la gara vertical Superpippo che si svolgeva proprio oggi, vinta dal forte atleta Valtellinese Marco de Gasperi. Passaggio al Rif.A.Papa trovato in condizioni da spiaggia di ferragosto...un carnaio. Ritorno per chiudere l'anello sulla panoramica (non oggi) Strada delle 52 Gallerie,resa purtroppo in certi punti una cloaca a cielo aperto,occhio a dove pestate.Escursione a mio avviso da svolgere non nei mesi affollati,meglio ottobre e novembre ovviamente prima delle nevicate. gita fatta con Clemente Maurizio Donatella e Mariagrazia.

Sulla facile Ferrate G.Falcipieri.

Sulla Ferrata G. Falcipieri.

Sulla Ferrata G. Falcipieri.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Grande salita al "Corno dell'Ago" in ottime condizioni,la neve (dai 15-20cm.) dei giorni prima ha sistemato un po' tutto. Un po' di attenzione solo ad un tratto di 300mt. con ghiaccio di rigelo notturno posto sotto il pendio che porta verso il Windjoch. Giornata meteorologica stratosferica con scorpacciata panoramica sui 4000 del Vallese compreso Gran paradiso ,Bernina e perfino la Barre des Ecrins se si ha un cannocchiale come la mia piccola ed inseparabile Nikon Coolpix S9700. Salita con i compagni di merende Sergio e Omar sempre pronti a seguirmi in queste belle avventure. Per report foto itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2). Curiosità ...Settimana prossima ed esattamente domenica 16 settembre ricorre il 160° anniversario della salita del Nadelhorn effettuata nel 1858.

Windjoch 3850mt.

Panorama sulla Nadelgrat.

Verso la cima del Nadelhorn.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salita diretta che con i suoi 7km. di sviluppo ed un dislivello di oltre 1500mt. porta al bellissimo e panoramico nido d'aquila della Mischabelhutte 3340mt. sopra Saas Fee. Salita fatta in una giornata per fortuna non troppo calda, accompagnata da una leggera brezza che a reso la salita da noi effettuata in h.4,00 meno dura. Ultimi 500mt. sulla facile ferrata che come ho sentito in vari report è stancante...e ci credo!!! Dopo 1500mt. di salita a quella quota con zaini pesanti sulle spalle è normale, anche se fosse sentiero. Si può accorciare il tutto prendendo da Saas gli impianti di risalita che portano alla Hanning Alm 2350mt., anche se a parte il prezzo non so quanto convenga. Rifugio pulito e ben organizzato gestito da un'allegra brigata di giovani sempre sorridenti e disponibili. Pernottamento a trattamento di MZP 71CHF al cambio attuale €65 ai soci CAI. Cena...udite udite... una delle migliori trovata in un rifugio Svizzero con bis non chiesto sia di primo e di secondo ...INCREDIBBBILEEE!!!! Per il bere la solita acqua carissima, bottiglia da (L.1.5) 12 CHF . Io sono andato a birra 7-8 CHF lattine da CL.500. A voi la scelta. Salita effettuata con i soci di avventura Sergio e Omar per la salita al Nadelhorn il giorno dopo. Per report foto gita completo digita (Su e giù...con lo zaino 2)

Sfilata di 4000 al parcheggio di Saas Fee

Attraversiamo Saas Fee dove troviamo anche corridori dell 'UTMR.

Da qui parte la lunga salita.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Torno volentieri il questa incantevole valle per salire la cima più alta della Valle Porcellizzo messa un po' in ombra dal più blasonato dirimpettaio P.zo Badile salito da me circa 10 anni fa. Spezziamo però la salita facendo tappa al Rif.Gianetti magistralmente gestito dalla famiglia Fiorelli. Salita facile trovata condizioni buone ma non ottime, la pioggia della sera prima a reso i passaggi su roccia un poco scivolosi,attualmente picca e ramponi non servono consiglio di portare solo il casco per il canalino con corda che porta al Colle del Cengalo dove si trova un tratto sporco dove è facile far partire pietre. Dal colle poi sopra passato il tratto di catene un po' lasche senza problemi e poi dritti senza problemi in cima dove senza farlo apposta (infatti mi sono accorto a casa il giorno dopo) siamo arrivati inconsapevolmente in cima alle h.09.30. Proprio a quell'ora esattamente un' anno fa avvenne il crollo della gigantesca frana che si staccò dalla parete nord del P.zo Cengalo e piombò lungo la Val Bondasca arrivando fino all'abitato di Bondo in fondo alla Val Bregaglia. Purtroppo il vasto panorama decantato dalla vetta è stato gran parte rovinato dalle nubi che stazionavano, cospicue sul versante Italiano, un po' meglio sul lato Svizzero. Per Report foto ed itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2).Escursione effettuata dopo il bellissimo trek dei Picos de Europa in Spagna, salito con Sergio resosi subito disponibile alla mia proposta di salire il P.zo Cengalo.

Verso il Colle del Cengalo si entra in un' anfiteatro spettacolare di granito.

Salita con attenzione nel canalino attrezzato con corda dove troviamo le rocce un po' bagnate.

Regno del granito.Da sx Punta Sertori e la mitica nord-est del P.zo Badile.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Giro fatto all'incontrario rispetto alla relazione ( Bagni di Masino-Rif.Omio-P.so del Barbacan-Rif.Gianetti ) con il bellissimo panorama che rimane invariato.,purtroppo però ii meteo uggioso ci ha messo lo zampino rovinando le magnifiche visuali sulle ciclopiche pareti granitiche della Valle dell'Oro e Porcellizzo, nota positiva...non abbiamo beccato acqua,per fortuna. Giro già fatto da me oltre 10 anni fa e la quinta volta che passo alla Gianetti e la terza che pernotto in questo bel rifugio gestito da più di un secolo dalla famiglia Fiorelli. (MZP € 50 soci CAI). Da segnalare che il Rif.Omio chiuso per lavori di ristrutturazione, proprio oggi ha aperto i battenti iniziando la stagione estiva un po' in ritardo, un saluto ed un in bocca al lupo alla giovane copia di Lecchesi che lo gestisce da due anni. Salita fatta con Sergio con pernotto al Rif.Gianetti e per la salita il giorno dopo al P.zo Cengalo. Per Report foto itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2).

Partenza ai Bagni di Masino 1172mt.

In salita verso il Rif.Omio.

Rif.Omio 2100mt.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Grande vetta regina della Vanoise, avvistata ed desiderata salendo altre cime...e finalmente oggi salita. Se solo tre cordate oggi sono partite dal rifugio tra cui la nostra per fare la vetta ci sarà un perché. Il perché è presto detto....le condiziono del pendio finale sul tratto a 45° non sono delle migliori ,traccia assente (e questo è poco male) ma sopratutto affiora ghiaccio.Condizioni di PD+ ci stanno proprio tutte, se si fosse trovato il pendio scalinato secondo me si abbasserebbero e non di poco. Per il resto il ghiacciaio presenta alcuni crepi passabili senza problema,ed il percorso di salita è bello intuibile,un po' simile direi al dirimpettaio M.Pourri salito da me tre anni fa da me qui nella zona. Giornatona super serena e panorami super dalla vetta in compagnia del socio Omar e di Matteo ed Elisa alle loro prime esperienze alpinistiche di cui mi complimento. Ultima bella gita prima delle ferie...in Spagna Picos de Europa mi attendono. Buona montagna e vacanze a tutti. Per report foto ed itinerario completo digita (Su e giù... con lo zaino 2).

Dal ghiacciaio la traccia in rosso del tratto finale.

In sosta su un'isola felice sul tratto ripido.

Fuori dal tratto ripido verso 3650mt. si arriva ad una larga sella glaciale

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Salita di avvicinamento alla Grande Casse per il pernotto al Ref. Col de la Vanoise usufruendo causa maltempo imminente del bus navetta che da Béllecombe porta fino sotto il Ref. Entre Deux Eaux (costo biglietto andata 6€) facendo risparmiare 5 km. e oltre un'ora di sentiero e nel nostro caso un bagno assicurato sotto il temporale. Se beccate una bella giornata però, vi consiglio vivamente tanto è bello il posto, di bervi a piedi gli oltre 12km. che da Béllecombe 2312mt. portano al rifugio. Rif.Col de la Vanoise comodo e spazioso (circa 100 posti) con stanza da notte per 4 persone tutta per noi,cena discreta trovata migliore di molti altri rifugi francesi. Il tutto con il trattamento di MZP a 41€ per soci CAI. Per report foto itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2).

La meta di domani è un po' imbronciata.

Visto l'ora facciamo sosta pranzo con una una buona birra al Ref. Entre Deux Eaux.

Ci mettiamo al riparo dal temporale imminente.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Salito dalla normale ad oggi le buone condizioni in circa h.3.00, picca e ramponi sono rimasti nello zaino,corda ed imbrago addirittura al rifugio su consiglio del rifugista. Per foto report itinerario completo digita (Su e giù...con lo zaino 2).Okkio solo al tipo di rocce un po' scivolose trovate in cresta brevi passaggi di II+. In realtà volevo salire il M.Nevoso facendo la traversata in cresta del M.Magro (PD) circa 5h. di salita,purtroppo causa partenza posticipata di 4 ore causa maltempo mi son dovuto accontentare della via normale. Poco male, peccato per il vastissimo panorama (oggi solo immaginato) che dalla vetta si vede. In vetta con Monica e Roberto del gruppo GERS.

il M.Nevoso visto dalla Kasseler Hutte.

Di sale.

Tra sfasciumi e nevai ci si porta verso la cresta.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Breve salita ammazza tempo dalla Kasseler Hutte (Rif.Roma) consigliata dalla rifugista a questa erta cima molto panoramica. .Punto chiave il breve ma esposto tratto attrezzato finale che non ammette distrazioni.

Il Tristennockl visto dal rifugio.

Un sentiero bollato di rosso porta sotto la bastionata rocciosa.

Sul ripido tratto attrezzato.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bel sentiero salito in poco più di 2 ore alla Kasseler Hutte (Rif.Roma) comodo punto di sosta per le salite dello Schneebiger Nock (M.Nevoso) o per l'Hochgall (Collalto).Per foto report itinerario dettagliato digita (Su e giù...con lo zaino 2). Ritorno dopo meno di 2 anni in questo bel angolo delle Alpi orientali del gruppo delle Vedrette di Ries in compagnia di Clemente e dell'allegro gruppo del GERS di Rodengo Saiano. MZP ala Kasseler Hutte 45€ rifugio pulito e gestori cordiali.

Partenza dal parcheggio a pagamento di Riva di Tures.

Si segue il sentiero n°1

Cascata sul percorso.

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Pasubio (Monte) Anello sentiero Falcipieri-strada 52 gallerie (16/09/18)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (09/09/18)
    Mischabelhütte da Saas Fee (08/09/18)
    Cengalo (Pizzo) Via Normale da Bagni del Masino (23/08/18)
    Barbacan (Passo del) da Bagni di Masino (22/08/18)
    Grande Casse Via Normale dai Grands Couloirs (29/07/18)
    Vanoise (Col de la) da Bellecombe (28/07/18)
    Nevoso (Monte) da Riva di Tures, via Normale (15/07/18)
    Roma (Rifugio) o Kasseler Hutte da Riva di Tures (14/07/18)
    Covoni (Monte) o Tristennockl da Riva di Tures per il Rifugio Roma - Kasseler Hutte (14/07/18)
    Ortles Via Normale da Solda per il Rifugio Payer (01/07/18)
    Payer (Rifugio) da Solda S.Gertude (30/06/18)
    Grande Aiguille Rousse dal Lago del Serrù per la parete NE (23/06/18)
    San Matteo (Punta) Via Normale dal Passo Gavia per il Ghiacciaio Dosegù (16/06/18)
    Ondezana (Punta) Via Normale dalla Diga di Teleccio (10/06/18)
    Pontese (Rifugio) dal Lago del Teleccio (09/06/18)
    Cassandra (Pizzo) Parete NE (03/06/18)
    Cassandra (Pizzo) Parete NO da Chiareggio (03/06/18)
    Tre Faggi, I Canti , Zuc de Valmana da Fuipiano, anello (02/06/18)
    Boglia (Monte) e Denti della Vecchia da Dasio, anello (06/05/18)
    Kalamos (Monte) da Anafi (18/04/18)
    Ferrantino (Monte) da Carbonera di Colere, anello per il Rifugio Albani (14/04/18)
    Grigna Settentrionale o Grignone da Colle di Balisio, anello per la Bocchetta del Nevaio (01/04/18)
    Arpiglia (Piz) e Piz Uter da Resgia, anello (25/03/18)
    Resegone - Punta Cermenati da Fuipiano (18/03/18)
    Pesciola (Punta) da Cà Pizzini (18/02/18)
    Sasna (Monte) da Lizzola, anello (10/02/18)
    Zerbion (Monte) da Promiod per la cresta Ovest (03/02/18)
    Massone (Monte) da Alpe Loccia (28/01/18)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (14/01/18)
    Tre Faggi, I Canti , Zuc de Valmana da Fuipiano, anello (13/01/18)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (04/01/18)
    Gardetta (Passo della) da Preit per il Colle del Preit (03/01/18)
    Sarsassi (Punta) da Campiglione (02/01/18)
    Resegone - Punta Cermenati da Fuipiano (31/12/17)
    Tre Faggi I Canti da Fuipiano, anello (29/12/17)
    Zerna (Pizzo) da Carona (24/12/17)
    Tesoro (Monte) da Roncola San Bernardo per il Monte Linzone (23/12/17)
    Sornadello (Monte) da Forcella di Bura, traversata a S.Antonio Abbandonato (17/12/17)
    Arera (Pizzo) Canale Sud (03/12/17)
    Piombino (Promontorio di) da Cala Moresca, anello (26/11/17)
    Capo d'Uomo (Torre di) da Porto Santo Stefano, anello (25/11/17)
    Punta di Torre Ciana, anello (24/11/17)
    Tre Faggi, I Canti , Zuc de Valmana da Fuipiano, anello (19/11/17)
    Torrezzo (Monte) da Fonteno, anello (18/11/17)
    Barro (Monte) da Galbiate, anello (11/11/17)
    Pizzaccio (il) da Olmo (01/11/17)
    Vial (Piz) dalla Capanna Terri (15/10/17)
    Terri (Piz) da Alpe Garzott (14/10/17)
    Terri (Piz) dalla Capanna Terri (14/10/17)
    Desenigo (Cima del) o Monte Spluga da Poira (07/10/17)
    Penne (Monte le) da Capraia (01/10/17)
    Arpagna (Monte) da Capraia Isola, anello di Punta dello Zenobito (30/09/17)
    Capo (Monte), Punta della Teglia, Belvedere del Dattero da Capraia Isola (29/09/17)
    Granero (Monte) Via Normale dalla Val Pellice (17/09/17)
    Manzol (Monte) da Villanova per il Rifugio Granero e il Col Manzol (16/09/17)
    Glacier (Mont) dalla Val Clavalitè, anello (04/09/17)
    Etsely (Col d') e Bivacco Egidio Borroz da Cort per il Col Mezove (03/09/17)
    Jebel Toubkal Via Normale da Imlil (22/08/17)
    Giuff (Passo) da Fuipiano, anello del Resegone per la Valle Imagna (30/07/17)
    Polluce Cresta SO (23/07/17)
    Guide di Ayas (Rifugio) da Saint Jacques (22/07/17)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (15/07/17)
    By (Grande Tete de) via Normale da Glacier per il Rifugio Chiarella (15/07/17)
    Tambò (Pizzo) dal Passo dello Spluga (08/07/17)
    Arpont (Dome de l') e Dome de Chasseforet Via Normale da Pont de Chatelard (02/07/17)
    Luseney (Becca di) Parete NE dal Bivacco Chentre Bionaz (18/06/17)
    Chentre-Bionaz (Bivacco) da La Ferrère (17/06/17)
    Dammastock dall'Hotel Belverdere per il Rhonegletscher (11/06/17)
    Recastello (Pizzo) Canale N (28/05/17)
    Grona (Monte) Ferrata del Centenario C.A.O. Como (21/05/17)
    Sentiero Martel Traversata La Maline-Point Sublime (01/05/17)
    Calanques de Marseille Traversata Les Baumettes-Cassis (30/04/17)
    Calanques de Marseille Callelongue - Sormiou - Col de la Selle (29/04/17)
    St-Hospice (Pointe) Tour du Cap Ferrat (28/04/17)
    Stella (Pizzo) Parete Nord (23/04/17)
    Due Mani (Monte) da Fuipiano Valle Imagna (16/04/17)
    Zamboni-Zappa (Rifugio) da Pecetto (15/04/17)
    Dals Lejs (Piz), Piz Alv e Piz Minor dalle Funivie del Diavolezza (08/04/17)
    Sellero (Malga) da Loveno (25/03/17)
    Lupi (Cima dei) dalla Val Tartano (18/03/17)
    Sodadura (Monte) da Capo Foppa (12/03/17)
    Frerone (Monte) da Bazena (11/03/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (26/02/17)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (25/02/17)
    Pagano (Monte) da Monno (12/02/17)
    Resegone - Punta Cermenati da Fuipiano (11/02/17)
    Formico (Pizzo) da Gandino (29/01/17)
    Sasc (Piz dal) da Bivio (21/01/17)
    Cornizzolo (Monte) da Civate per Monte Rai e Corno Birone (15/01/17)
    Costa del Palio (Rifugio) da Fuipiano (14/01/17)
    Mentà (Costa di) da Chiapili di Sopra (03/01/17)
    Nel (Colle di) da Chiapili di Sotto (02/01/17)
    Alben (Monte) da Costa di Serina, traversata a Cornalba (26/12/16)
    Madonnino (Monte) Canali Nord (18/12/16)
    Resegone - Punta Cermenati da Brumano (11/10/16)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (25/09/16)
    Camosci (Punta dei) o Battelmatthorn dalla Diga di Morasco, anello per Passo del Gries (24/09/16)
    Perdido (Monte) dalla Pradera de Ordesa, per il Rifugio Goriz (15/08/16)
    Goriz (Refuge de) da Refugio Pineta, per il Collado (14/08/16)
    Pineta (Valle de) dal Ref. Espuguettes, traversata al Ref.de Pineta per la Brèche de Tuquerouye (13/08/16)
    Espuguettes (Refuge des) da Gavarnie (12/08/16)
    Vignemale (Pique Longue du) dal Rifugio Bayssellance (11/08/16)
    Petite Vignemale da Refuge Bayssellance (10/08/16)
    Cheilon (Mont Blanc de) da le Chargeur (23/07/16)
    Tsanteleina (Punta) Parete Nord da Thumel (02/07/16)
    Altavista (Refugio de) da El Portillo (14/10/15)
    Degollada de Ucanca da Vilaflor (13/10/15)
    Playa Masca per il Barranco de Masca (12/10/15)