gian.casalegno


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ok
In una giornata un po' nuvolosa, salita al Taou Blanc e poi puntatina ai laghi Tre Becchi ed al lago Nero.
Tanta neve nel vallone che porta al colle Leynir, nessun problema, ma per evitare qualche slavina si perde il sentiero e poi si vaga un po'.
Molti animali in giro (marmotte, camosci ed anche una infinità di piccoli bruchi !), molte persone fino al colle, solo tre sula cima.

Lo spettacolo come sempre, nonostante le nuvole, è grandioso !
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
L'attraversamento del torrente poco dopo la partenza è reso difficoltoso e pericoloso dalla molta neve e dalla quantità di acqua. Conviene salire sulla destra ed attraversare il torrente più in alto, sotto il lago Leitaz.
C'è molta neve lungo tutto il traverso fin quasi al colle della Nivoletta.
La neve è scavata dalla pioggia e presenta profondi solchi che rendono più difficoltosa la progressione.
Non ho usato ramponi, forse potrebbero aiutare.
La cresta dopo il colle è quasi completamente pulita, come pure l'ultimo tratto più ripido e la paretina finale.
La giornata è stata stupenda, cielo senza nuvole fino al primo pomeriggio.
In alto vento freddo ma sopportabile.

dalla cima

la neve lungo il traverso
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio al bivio per Cambrelle
Dal lago saliti per la bella scalinata che porta al passo del Boiret.
Alcune slavine ostruiscono in parte il sentiero.
Bella giornata nonostante le nuvole ed un po' di nebbia intorno al mezzogiorno.
Tentativo velleitario di raggiungere in cresta il Colle della Forca dal passo del Boiret fallito per le numerose pietraie e la morfologia molto frastagliata, arrivati al Pian Spigo ci siamo arresi. Di conseguenza più di 1600 m di dislivello contro i 1000 previsti.
Un saluto a Gian.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggiato all'ingresso di Posio
Sentiero ben tracciato fino al pian Chermisù, poi traccia un po' vaga fino al casotto dei guardia parco.
Vallone incantevole, ampi spazi e tanto verde.
Dalla cima un panorama grandioso (guastato oggi da nuvole in arrivo a metà mattinata).
Un saluto a Federico incontrato in cima.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ok fino a Prascondu
Salito a Punta del Vallone quindi fatto l'anello per Cima Rosta, Cima Loit, Cima Saler (vedere traccia).
Sentiero sempre ben segnato eccetto il tratto Loit-Belvedere dove è praticamente assente.
Neve quasi assente, permane solo qualche lingua da slavina.

Assenza assoluta di animali (nonché di persone).
Tempo bello fino alle 11, poi variabile ma tutto sommato buono.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Molte valanghe da attraversare, ma senza problemi, su tutto il percorso.
Anche molta acqua nei torrenti (uno guadato a piedi nudi perché impossibile da attraversare a piedi asciutti).
Decine di camosci sotto il Monte del Diavolo.
Giornata quasi perfetta come tempo meteorologico.
Due soli escursionisti in tutto il giorno, incontrati all'Alpe Barmaion.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: fino a pian del Lupo senza problemi
Salito alla punta Nord passando per il lago della Quinzeina.
Neve abbondante negli ultimi 100-200 metri, percorribile comunque anche senza ciaspole.
L'intenzione era quella di scendere dalla punta Sud ma la cresta tra le due punte ha ancora troppa neve: mi è sembrato un po' rischioso passarci da solo. Sono quindi tornato seguendo il percorso di salita.
Giornata perfetta al mattino, rovinata dalle nuvole che come di consueto hanno avvolto la cima a partire dalle 11.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
Tanta neve dai 1900 m in su. Ho tentato di raggiungere il colle della Piccola ma mi sono fermato perché troppo rischioso per me da solo (e anche perché non sono ancora abbastanza allenato :-)
Il lago è ancora quasi tutto coperto di neve.
Tanti alberi a terra lungo il sentiero.
Bella giornata nonostante le previsioni mediocri.
Saluti agli assenti.

Il lago ancora coperto di neve

Valanghe andando verso il colle della Piccola

Le tre Levanne
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1900
Molta neve dall'alpe Pian Pessa in su , sempre molto bagnata e pesante.
I laghi inferiori cominciano ad apparire, quelli superiori sono quasi invisibili.
Una grande valanga è scesa dal monte Bellagarda.
Saliti e scesi dal sentiero 517 in quanto il sentiero 517B è coperto da molte slavine e non sembra molto agevole.
Giornata con tempo variabile: qualche raro raggio di sole alternato a pioggia e grandine.
Accontentiamoci.
Grazie a Gian per la compagnia.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: fino a Chiapili di Sopra, strada pulita
quota neve m :: 1900
Salito dalla ex strada militare benché vi sia ancora molta neve.
Mi sembra tuttavia che le condizioni siano sicure in quanto i pendii hanno già scaricato.
Vi sono però traversi da attraversare un po' delicati.
La neve è estremamente bagnata (a mezzogiorno piovviginava).
Visti molti animali: camosci, stambecchi, marmotte (tra cui un piccolino)...
Alla sbarra c'era la volpe Caterina che chiedeva cibo...
Saluti agli assenti :-)
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (17/07/18)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (13/07/18)
    Forca (Colle della) e Lago del Boiret da Vonzo (19/06/18)
    Testona (Cima) da Ciantel (14/06/18)
    Vallone (Punta del) dal Santuario di Prascondù per il Colle Crest, anello per Cima Rosta (05/06/18)
    Diavolo (Monte del) e quota 2431 m da Campiglia Soana, anello per San Besso e Colle Balma Arietta (01/06/18)
    Quinzeina o Quinseina (Punte Sud e Nord) da Santa Elisabetta, anello per Lago della Quinzeina (25/05/18)
    Dres (Lago) da Ceresole (18/05/18)
    Bellagarda (Laghi di) da Ghiarai (11/05/18)
    Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra (04/05/18)
    Lion (Monte) da Strada Inverso-Colletto di Bossola (19/04/18)
    Jervis Guglielmo (Rifugio) da Chiapili di sotto (05/04/18)
    Pala Rusà (Punta) da Pian Benot (16/01/18)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (12/01/18)
    Ghincia Pastour (Monte) da Crissolo (05/01/18)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (29/12/17)
    Lion (Monte) da Fondo (21/12/17)
    Palit (Punta) da ex impianti Palit (13/12/17)
    Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra (07/12/17)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (30/11/17)
    Arbella (Punta) da Campidaglio, anello per Nivolaje e Paramea (28/11/17)
    Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (23/11/17)
    Soglio (Monte) da Balmassa per la Cima Mares (16/11/17)
    Creus (Laghetto) da Fondo (10/11/17)
    Quinzeina o Quinseina (Punte Sud e Nord) da Santa Elisabetta, anello per Lago della Quinzeina (27/10/17)
    Bojret (Passo del) da Porcili (20/10/17)
    Pratofiorito (Lago di) da Porcili (13/10/17)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (05/10/17)
    Carro (Colle del) dal Lago del Serrù (28/09/17)
    Losa (Passo della) e Passo della Vacca dal Lago Serrù, anello (22/09/17)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (13/09/17)
    Crocetta (Cima della) da Ceresole Reale (08/09/17)
    Borgnoz (Pian) dai Piani del Nivolet (29/08/17)
    Marzo (Monte) da Piamprato, anello per i Colli di Monte Marzo e delle Oche (23/08/17)
    Giraudo Ettore e Margherita (Bivacco) da Ceresole Reale (03/08/17)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (14/07/17)
    Liamau (Lago) da Fondo, anello (20/06/17)
    Fioria (Bocchetta) da Ghiarai e i Laghi Bellagarda (13/06/17)
    Soglio (Monte) da Balmassa per la Cima Mares (07/06/17)
    Nivolet (Colle del) da Chiapili di Sopra (23/05/17)
    Lion (Monte) da Strada Fondo-Palit (09/05/17)
    Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra (28/04/17)
    Bellagarda (Laghi di) da Ghiarai (20/04/17)
    Jervis Guglielmo (Rifugio) da Chiapili di sotto (05/04/17)
    Agnel (Lago) quota 2401 m da Chiapili di Sopra (20/03/17)
    Mares (Cima) da Balmassa (14/03/17)
    Soglio (Monte) da Alpette per la Cima Mares (09/03/17)
    Palit (Punta) da ex impianti Palit (02/03/17)
    Soglio (Monte) da Alpette per la Cima Mares (16/02/17)
    Dres (Lago) da Ceresole (07/02/17)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (23/01/17)
    Azaria (Piano d') da Campiglia (27/12/16)
    Cappia (Piani di) da Traversella, anello per i sentieri delle Anime e della Transumanza (06/12/16)
    San Besso (Santuario di) e Monte Fantono da Campiglia Soana, anello (15/11/16)
    Cros (Pera dji) da Fondo, anello del Sentiero dei Mufloni (08/11/16)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (04/10/16)