fabiano


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Non si fosse capito, a me 'sto posto piace proprio. In una parola e' "rilassante". Non tanto/solo l'arrampicata, quanto tutto il resto, compreso arrivarci e ritornare al rifugio. Grazie a Roberta, con cui due anni fa si e' "scoperta" la parete e aperto "La vita di Fourier", e grazie a Paola, con cui si e' fatto tutto il resto, e che ha liberato "Gianni", un tiro che e' "solo" 6b+, ma richiede una discreta forza del pensiero.

Foto Topo

Roberta e La Vita di Fourier

Paola sulla placca iniziale di Gianni

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: * / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1800
Snowboard. Copertura continua solo da 1800m. Rigelo solo da 2700m. Bosco iniziale demotivante per la tavola (surfabilita' circa nulla). Bell'ambiente e bei pendii dalla fine del bosco in poi. Fatti a piedi gli ultimi 50m per capire meglio cosa c'era sotto. Bella la discesa fino a 2700m (farina + crosta morbida). Di li in giu' si riusciva appena appena a scendere andando dritti per la massima pendenza (che non e' poca). Strano e poco divertente (anche perche' il pendio e' bellissimo e scenderlo cosi' e' uno spreco). Bosco con le pelli e poi a piedi anche in discesa. Bosco a parte la gita e' molto carina e si presta bene alla tavola. Peccato le condizioni di oggi.
Con Roberta

Penultimo pendio, il Leonesi in Isecondo piano

Ultimi metri

Il vallone di discesa
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Non sembrava ovvio riuscire a passare guardando la linea dal basso, è stata quindi una bella sorpresa trovare la sezione più ripida così ben appigliata. L'arrampicata è divertente, e la chiodatura sensibilmente più rilassante delle due vicine, pur essendo per lo più non azzerabile sui passi chiave. Successivamente alla prima salita, abbiamo aperto una variante che rende la via più continua. L1 originale rimane comunque un tiro simpatico. Gli ultimi metri della via sono un po' guastati dal lichene, peccato, perchè sarebbero dei bei movimenti.

Topo
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
"Fasten your seat belt" offre probabilmente più varietà di passaggi e più continuità di difficoltà rispetto a "Wet shoes". E' anche un poco più impegnativa, nonostante i gradi max e obbligatorio siano gli stessi. Sarebbe bello uscire direttamente dal terzo tiro, magari prima o poi ci proveremo. Abbiamo collegato le soste con un cordone che non è esattamente adatto allo scopo (ferramenta). Se mai qualcuno avesse intenzione di ripeterla non sarebbe male portarsi qualche spezzone per sostituirlo. Comunque prossimamente torneremo a mettere soste collegate con anello. Aperto un nuovo tiro a sx di "Wet shoes" ("Per oggi basta"), che verrà prossimamente continuato. Divertente, anche se purtroppo non siamo riusciti a tirare dritto per la placca come sperato, troppo liscia. Il tiro è poco meno di 60m, occhio alle corde. La chiodatura è un po' a zig-zag, causa indecisione sulla linea, meglio rinviare lungo il terzo spit. La sosta non è collegata ma ha maglie rapide ad entrambi i fix.
Grazie ovviamente a Roberta. Il Pontese si conferma essere un rifugio fuori dell'ordinario, gestito con passione contagiosa.

Parete Invisibile

Passo del giaguaro sul primo tiro

Terzo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Vero è che il nostro giudizio non può essere obiettivo, ma a noi sembra una via carina, rilassante ma non troppo e indubbiamente un ambiente bellissimo. Forse l'ultimo tiro si poteva fare in modo che fosse più omogeneo con gli altri. Il passo chiave è più difficile da capire che da fare. Volendo si azzera mettendo un piede sulla placchetta.
Grazie a Roberta per l'entusiasmo. E a Mara ed equipe per l'ospitalità.

Topo

Partenza di L1

La bella placca di L2

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Domenica gli ultimi 100m di avvicinamento erano su neve. Nessun problema comunque anche con scarpe inadatte. In compenso il passo di 6b iniziale era sotto la neve. Via veramente divertente in un ambiente incantevole. Purtroppo siamo scesi prima dell'ultimo tiro causa temporale incombente. Ovviamente è uscito il sole appena messi i piedi sulla neve dell'attacco.
Con Roberta.

Tracciato via da www.ufficioguide.it
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Chiapili di sotto
quota neve m :: 1500
Snowboard. Gran cammellata di fine stagione. La macchina si lascia a Chiapili di sotto. Strada ben innevata. Entrati nel vallone del Carro, la vista dei pendii parecchio carichi al fondo del vallone, ci ha convinti a passare dal Serrù. In realtà anche di là il pendio per raggiungere la sella quota 2720 (colle delle Rocce?) era decisamente inquietante (tanta neve ancora farinosa), tanto che abbiamo risalito uno stretto canale immediatamente a dx, non senza un po' di apprensione (tanta neve in uscita). Di lì in su neve decisamente assestata, tra il quasi trasformato e la farina compressa. Scesi per il bel ghiacciaio sotto il col d'Oin (lo stesso della salita). Andrea ha poi sceso il canale della Capra (con già due tracce arrivate non si sa dove), mentre io e Luca abbiamo proseguito per i pendii sotto al ghiacciaio, molto belli ma esposti male (est). La neve da 2800 in giù era decisamente marcia, ma sciabile. Raggiunto poi il fondo del vallone del carro attraverso il canale del rio delle Rocce. Paesaggi assolutamente irriconoscibili per la quantità di neve, ma veramente suggestivi. Molto bello e articolato il percorso.
Ottima compagnia di Luca e Andrea.

Canale delle Capre a dx e canalino salito a sx

Cima del Carro

Discesa sul ghiacciaio
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: Strada chiusa da Rehmes
quota neve m :: 1700
Snowboard. Saliti Domenica al Benevolo sotto un nevischio demotivante, siamo stati ricompensati Lunedì mattina dallo spettacolo di una valle di Rehmes priva di tracce (a parte qualche tentativo abortito del giorno prima). Noioso il saliescendi iniziale in comune con la Galisia, mentre decisamente redditizia la parte successiva, e in un bellissimo ambiente. Abbiamo raggiunto il colle tra Vaudala Nord e Sud (anzichè il colle ovest come da mappa itinerario), per poi salire in cima lungo la cresta e il pendio sud. L'intenzione era quella di scendere la parete Nord (più che altro per evitare il trasferimento dal Benevolo a Thumel). Piano abortito perchè la parete Nord quasi non si riusciva a vedere causa cornici imponenti da cui sporgersi troppo sembrava poco salutare. Da quel poco che abbiamo visto comunque era abbastanza carica, e visto il lastrone gigantesco (largo 200m buoni) che ha percorso per tutta la sua lunghezza il ben più mansueto pendio della Galisia, abbiamo pensato di lasciar perdere. Scesi quindi sul versante del Benevolo, lungo l'itinerario di salita inizialmente, poi tenendosi più a dx, infine sacrificando gli ultimi 50m di dislivello prima del torrente per alimentare un lungo traverso e arrivare al Benevolo senza spingere. Neve farinosa compatta e un filo di crosta per i primi 500m (ottima per la tavola forse un po' meno per gli sci), poi definitivamente crosta sciabile. Il fatto di essere saliti in 2+2 con un'oretta di vantaggio sulla solita carovana di francesi (una quindicina di persone), ha reso sia la salita che la discesa particolarmente belle. In ogni caso i pendii che scendono da Vaudala e punte limitrofe sono veramente ampi e ottimamente sciabilili, e si prestano ad infinite varianti di discesa. Neve marcetta dal Benevolo in giù. Strada chiusa da Rehmes.

Saluti alle simpatiche conoscenze fatte in rifugio: i valdostani del GS Bernardo, i genovesi con cui abbiamo fatto la gita e gli altri due compagni di tavolata. Con Roberta.

Lastrone staccato dalla Galisia

Bei pendii sotto la punta

Parte iniziale della discesa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 900
Snowboard. Fermati al colle prima dell'anticima. Domenica da mezzogiorno ha incominciato a soffiare un vento piuttosto intenso, che sicuramente non ha migliorato le condizioni della neve. Rispetto ad Ortalda, ci troviamo però più soddisfatti probablimente per una questione di mezzo (270 al centro ...). Neve effettivamente resa parecchio consistente (ancora non crosta) dal vento e non velocissima. Perdipiù il vento da nord contrastava e non poco la forza di gravità. Comunque decisamente divertente. Parecchio arato nei primi 50m, poi invece molto spazio grazie all'ampiezza dei pendii. Noi siamo scesi sulla dx idrografica, linea molto bella nella parte centrale. Marcia e collosa nel bosco, ovviamente.
Con Roberta.

Stato aratura pendii centrali mediani

Bei pendii di dx

Parte bassa prima del piano
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 800
Snowboard. Seguito l'itinerario per la quota 2785, ma fermati sulla cresta che chiude il valloncello incassato, in quanto la neve non sembrava un granchè di lì in su (come del resto in tutte le zone che hanno preso vento). Da 5 a 20cm di farina su crosta portante su tutto il percorso. Molto veloce in discesa, a volte troppo. Molto divertente nei tratti moderatamente ripidi, un po' meno nei tratti più pendenti, per via del limitato grip e di qualche discontinuità della costa sottostante. Neve che sicuramente piacerebbe di più agli sciatori. Abbiamo seguito una traccia di salita preesistente fino alle ultime baite, poi scomparsa credo per effetto del vento. Ad oggi quindi solo due tracce di discesa (peraltro mai vista così poca gente in zona serena).
Con Roberta.

Vallone di Mezzodì

Pendio intermedio

Dal colletto

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Sogni (Placca dei) High and Dry (et al.) (08/09/11)
    Forno (Colle del) da diga di Ceresole (24/04/10)
    Invisibile (Parete) Per oggi basta (05/09/09)
    Invisibile (Parete) Fasten your seat belt (12/08/09)
    Invisibile (Parete) Wet Shoes (01/08/09)
    Raffa (Punta) La Rossa Soft (05/07/09)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (03/05/09)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (13/04/09)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (08/03/09)
    Serena (Costa di) quota 2785 m da Mottes (21/02/09)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (15/02/09)
    Paglietta (Monte) da Prailles (14/02/09)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (25/01/09)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (18/01/09)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (11/01/09)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (09/01/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da S. Elisabetta per la dorsale S/SO (04/01/09)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (03/01/09)
    Citrin (Col) da Cerisey (24/12/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (23/12/08)
    Zerbion (Monte) da Promiod (20/12/08)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (06/12/08)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (05/12/08)
    Crevacol (Testa di) da Mottes (23/11/08)
    Serena (Costa di) quota 2785 m da Mottes (15/11/08)
    Sergent (Satelliti) Il giorno dei lamponi (24/08/08)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (20/01/08)
    Zerbion (Monte) da Promiod (19/01/08)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (18/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (13/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (13/01/08)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (06/01/08)
    Cialma (la), Punta Cia da Carello (05/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (28/12/07)
    Crosa (Cima di) da Meire Bigoire (26/12/07)
    Pitre de l'Aigle da Traverses (16/12/07)
    Acqua Chiara (Torre) Fragola Party (03/11/07)
    Machaby (Corma di) Voglia di tenerezza (01/11/07)
    Cialma di pietra (parete) Sicuro è morto (23/09/07)
    Droide di S.Menerio Masso del non dire (02/09/07)
    Ombre (Parete delle) Nocciolina prigioniera (01/09/07)
    Cornflakes Cornflakes (26/08/07)
    Sergent (Satelliti) La festa del cappello (26/08/07)
    Titani (Parete dei) Ahi Ahi Ahi (25/08/07)
    Titani (Parete dei) Venus (23/08/07)
    Sergent Ricordando Bangalore (16/08/07)
    Titani (Parete dei) Titanic (23/07/07)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Conto Fino a Zero (21/07/07)
    Droide di S. Menerio (Falesia) (10/06/07)
    Sergent (Satelliti) La festa del cappello (09/06/07)
    Bourcet - Strapiombi Sussurri e grida (13/05/07)
    Schiappa delle Grise neire Tre a settembre (12/05/07)
    Cornflakes Cornflakes (06/05/07)
    Cornflakes Cornflakes (06/05/07)
    Bourcet - Parete dei Corvi Apache (21/04/07)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (15/04/07)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (09/04/07)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (07/04/07)
    Chateau des Dames da Diga di Place Moulin (06/04/07)
    Sauratown mountain Sauratown (03/03/07)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (07/01/07)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (07/01/07)
    Serena (Col) da Mottes (06/01/07)
    Dormillouse (Créte de la) quota 2708 m da Thures (27/12/06)
    Gran Cima da Champoluc per Crest (23/12/06)
    Alta Luce o Hochlicht da Staffal per il Vallone di Salza (18/12/06)
    Bianca (Rocca) da Chiapili di Sopra (10/12/06)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (09/12/06)
    Mea (Bec di) Via del naso (02/12/06)
    Sergent (Satelliti) Dance in trad (26/11/06)
    Corvi (Parete dei) Emozioni nel vento (19/11/06)
    Aimonin (Torre di) La casa degli specchi (12/11/06)
    Inflazione strisciante (Parete della) Eurolandia (11/11/06)
    Sergent Bertotti-Palmisano (05/11/06)
    Tacul (Triangle du) Goulotte Chere (04/11/06)
    Luna Nascente (29/10/06)
    Dimore degli Dei Cochise (28/10/06)
    Schiappa delle Grise neire Oceanic (21/10/06)
    Ancesieu Panorama su Forzo (14/10/06)
    Sergent Fessura della disperazione (08/10/06)
    Sergent Nicchia delle torture (08/10/06)
    Sergent Crollo dell'impero nero (07/10/06)
    Aimonin (Torre di) Strade dell'ovest (01/10/06)
    Sergent L'ultima follia di Sir Bis (30/09/06)
    Valsoera (Becco di) Via Mellano-Perego (02/09/06)
    Termier (Tour) Boucs en stocks o Termi-nee (23/08/06)
    Sergent Diedro del mistero (20/08/06)
    Sergent Incastromania (20/08/06)
    Sergent Il Signore nero (20/08/06)
    Aimonin (Torre di) Via dello Spigolo (15/08/06)
    Palestra Gabriele Bechaud (14/08/06)
    Negra (Croda) Via Elisabetta (10/08/06)
    Torre Grande Cima Sud (5 torri) Via Diretta Dimai (09/08/06)
    I Torre del Sella Delenda Cartago (08/08/06)
    Sass Ciampac Via Annamaria (07/08/06)
    Ciavazes (Piz) Via Schubert (05/08/06)
    Piccolo Legazuoli Via del tetto (01/08/06)
    Piccolo Lagazuoi (cengia Martini) Orizzonti di gloria (30/07/06)
    Specchio di Iside Seta di Venere (22/07/06)
    Termier (Tour) Boucs en stocks o Termi-nee (08/07/06)
    Gran Capucin Via degli Svizzeri (30/06/06)
    Grande Ala (Parete della) Sole d'Autunno (25/06/06)
    Grande Ala (Parete della) Sole d'Autunno (24/06/06)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/06/06)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (14/05/06)
    Castello (Torre) Fessura Brunilde (14/05/06)
    Tre Denti di Cumiana - Dente Centrale Via vortice (07/05/06)
    Aimonin (Torre di) Via del Diedro (03/05/06)
    Aimonin (Torre di) Una notte a Tahiti (01/05/06)