danicomo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Montagna meravigliosa incastonata in mezzo a Montagne nella storia dell'alpinismo. Questa la versione "ufficiale". In realtà un massacro vero per fatica, caldo e sete. Oggi a 24h dal rientro comincio a vedere la salita con altri occhi.
Ieri arrivati stravolti all'auto (e all'acqua)dopo partenza alle 5 con le frontali, caduta in un traversino con ferita da sutura al gomito, arrivo in vetta alle 11. Discesa infinita con tempi ancor più lunghi per difficoltà terreno, sete e fatica e caldo. Arrivati stremati all'auto verso le 18.30. La descrizione trasmette appena la sensazione di selvaggio di un ambiente che definire "crudo" è poco.
Con Paolo e Fabio, corresponsabili di questa iniziativa. Un ringraziamento ancora a Marco Geronimi, guida alpina di Chiavenna, che ci ha accompagnato. Senza di lui ci saremmo persi innumerevoli volte e, sicuramente, non avremmo trovato la strada giusta per la vetta.

Alba su Verceia e Legnone all'imbocco del canale

Per capire il terreno delle prime due ora a salire (ma soprattutto delle ultime due a scendere!!)

Nei traversi, il punto che inganna molti al ritorno

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: strada libera con posti auto abbastanza facili
Montagna meravigliosa e per convincersene basta mettere il nome in un motore di ricerca e guardare le fotografie. Alcuni la fanno in giornata ma quasi 2000m di dislivello mi spaventavano e non mi piaceva l'idea di arrivare "cotto" alla parte tecnica finale. Pernottato alla nuova capanna Cornavosa della Sev, bella e accogliente. Calcolare 4 h almeno per arrivare alla capanna e 5 h dalla capanna alla vetta e ritorno alla capanna. Portato corda da 50m, imbraghi o cordini ma non usato nulla. In effetti problematico fare sicurezza, bisogna fidarsi delle pedule e dell'esperienza.
Con Paolo, cena e pernottamento ottimi in Capanna.
Se servono informazioni aggiuntive, tecniche e/o logistiche scrivermi tranquillamente al: [email protected]

Poncione Rosso da Ovest

Piodata al sole

inclinazione pioda

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada comoda da Morbegno fino a Pescegallo
Splendida giornata autunnale con sole tiepido e colori sfumati. Divertente salita in un ambiente stupendo. Consiglio stampare la versione cartacea dell'itinerario andando sul sito di valgerolaonline. Non possibilità di sbagliare per le numerose indicazioni fino al Lago Inferno e per i bolli e le frecce fino alla vetta. Molto insidiosa la discesa senza indicazioni, fidarsi alla lettera della descrizione e memorizzare la terza foto.
Con Paolo. Ringraziamenti a Gio64 di on-ice per il decisivo accompagnamento durante la prima parte della via di discesa e Laura di hikr (sperando di conoscerla su qualche cima) che mi ha fornito l'idea con la sua relazione

Paolo impegnato sulla placca

Nei camini della parte finale

Via di discesa vista dal lago Rotondo
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Partiti da Bosco Gurin
Partenza da Bosco Gurin in Ticino. Accesso meno lungo che da Fondovalle. Sentiero segnalato che parte dalle ultime case in alto al paese (m1550) porta fino a Bann, alpeggio a 2104m, quindi verso Hendar Furggu.
Prima del passo seguire segnalazioni bianco-azzurre per una ventina di minuti. Quando tendono ad andare verso dx, inoltrarsi nella valle di sfasciumi a sin che segue da sotto la cresta sud, radi ometti, fino a trovarsi sotto la parete finale. Consiglio salire il canale evidenziato nella prima foto e riconoscibile da un cordino di sicurezza alla base di sin. Roccia ottima da fare in libera su placca appoggiata per 15m fino ad uscire a dx (ometti). Seguire l'ampia cengia erbosa fino alla cresta. Quindi per esposizione discreta e qualche passaggio divertente fino all'antecima. Molto più facile da lì alla cima vera e propria.

Definita EE ma il Brenna, vate delle Alpi Ticinesi, la da come F/F+ e sarei d'accordo con lui. Poche segnalazioni, roccia ottima dove serve. Da consigliare in giornata splendida come la nostra. Con Paolo e Fabio.

Canale di accesso

Cengia tra canale e cresta

Cresta con mare di nubi
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada aperta ed in buone condizioni
Grandi spazi e grandi panorami nel Ticino selvaggio.In assenza di neve l'unica difficoltà, dato per certa la capacità di muoversi su terreni franosi e su difficoltà di 1°, è il dislivello importante.

Con Paolo e Umberto, giornata splendida con gran panorami.


Alpe Scaradra di Sopra

Dal passo Soreda verso la cima

Le piodate

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Periodo di gran caldo, partiti alle 6 dall'Albergo dei Forni. In cima al Confinale in 3h e 20.
Dopo il Lago della Manzina sentiero, ometti e bolli fino ad una valletta dove, i bolli scompaiono, ma ometti e traccia portano al Bivacco del Piero.
Da li tracce e ometti al Confinale in mezz'ora.
Volendo si può salire anche alla Cima della Manzina che, pur più bassa di 8 metri, è decisamente più impegnativa. Roccette, tracce su sfasciumi fini e sabbiosi e poi arrampicata di I+ su roccia non sempre solida.
Bella la vista a 360 ma, sopratutto, dall'una all'altra delle due cime.
Con Roberto, bravo e di compagnia.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada bella asfaltata e adatta ad ogni tipo di auto
Nessuna neve sul percorso. Bella giornata. Portare acqua in abbondanza. Catene nuove ed in ottime condizioni
In compagnia di Paolo

Via di salita dalla bocchetta

Paolo nel tratto delle catene
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada Val Bodengo a pedaggio
Rispetto alla descrizione standard segnalo tanta neve nel canale ma non necessità di ramponi e/o picca ma forse utili le ghette. Per scendere dalla vetta ho fatto una variante per non ripetere la cresta visto che avevo il socio in crisi.
Basandomi sulla descrizione di un'altra salita (trovata su Hikr) di alpinisti avventuratesi sul versante sud e scesi infine con una doppia dal punto più basso della parete verticale. Lasciando un cordino su di uno sperone. Fidandomi sono sceso, per balze erbose e affioramenti rocciosi, a sin faccia a valle della verticale della vetta fino al punto più basso. Trovata la sosta una doppia di 25m ci portava esattamente alla base della parete. Il punto di sosta non mi esaltava e verificatelo ogni volta perchè lo spuntone sembra incastrato ma non "fuso" nella parete rocciosa. Casomai non vi piacesse, circa 5m a monte c'è una lama più rassicurante, ma a quel punto rischiate, se avete solo una di 50m di non arrivare in fondo.
Salita faticosissima ma fantastica. Con Fabio, leone sul sentiero ma pecora in cresta. Ma bravo comunque per essersi fidato ciecamente.

Dalla Val Garzelli il Pizzo Ledù e la Bocchetta

Ambiente di cresta
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Stradina aperta e posteggio senza problemi
Gita semplice. Un eventuale spezzone di corda per fare sicurezza sulla scaletta di circa 15m

il crestone di salita e la cima

la scaletta
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Difficoltà di posteggio alla base se festivo
Bellissima ferrata su bellissimo calcare che sembra velluto pieghettato. Ottime condizioni, tecnica ed esposta almeno per i primi due terzi.

Con Paolo e Stefano e con Claudia, mia figlia, al debutto su cose difficili.... bravissima. Conosciuto Guglielmo e visto, sorpassati sulla via, Giancarlo Riva di Lecco.

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Prata (Pizzo di) Via Normale (03/08/13)
    Poncione Rosso via normale (30/06/13)
    Trona (Pizzo di) da Pescegallo (06/10/12)
    Biela (Pizzo) o Wandfluhhorn da Fondovalle, dall'Hendar Furggu e il versante Sud-Est (16/09/12)
    Cassinello (Pizzo) Via Normale dal Lago del Luzzone (08/09/12)
    Confinale (Monte) via normale per la valle della Manzina e la cresta ESE (19/08/12)
    Combolo (Monte) o Piz Combul da Prato Valentino (01/07/12)
    Ledù (Pizzo) Via Normale dalla Val Bodengo (17/06/12)
    Beverin (Piz) via normale (10/10/10)
    Medale (Corna di) Ferrata degli Alpini Medale (26/09/10)
    Guglia o Julier (Piz) per la cresta E dalla Fuorcla Albana (11/09/10)
    Gallina (Pizzo) Cresta Est (04/09/10)
    Disgrazia (Monte) Via Normale della Cresta O/NO (Cresta di Pioda) (29/08/10)
    Tre Signori (Corno dei) Via Normale dal Passo Gavia (21/08/10)
    Presolana Via Normale dal Passo della Presolana (19/06/10)
    Vogorno (Pizzo) da Vogorno (12/06/10)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (06/06/10)
    Rat (Corno) Trentannale Osa (11/10/09)
    Pecianett Cresta WNW dalla diga di Piora (03/10/09)
    Rosa dei Banchi da Dondena per il Colle della Rosa e la cresta NO (05/09/09)
    Rotondo (Pizzo) Via normale (30/08/09)
    Marcia (Poncione della) da Gerra Verzasca, Via normale (28/06/09)
    Polluce Via Normale da Plateau Rosa (24/08/08)
    Piazzi (Cima dei) Spigolo Nord (02/08/08)
    Allalinhorn Via Normale dal Mittelallalin (29/06/08)
    Arbola (Punta d') Via Normale da Valdo per il Rifugio Margaroli (22/06/08)
    Gran Lago da Veulla per il Rifugio Barbustel (28/10/07)
    Tacul (Mont Blanc du) Via Normale (08/09/07)
    Cengalo (Pizzo) Via Normale da Bagni del Masino (26/08/07)
    Similaun da Vernago per la Vedretta del Giogo Basso (04/08/07)
    Rutor (Testa del) Via Normale da Bonne (15/07/07)
    Valpelline (Tète de) Via Normale dalla Diga di Place Moulin per il Rifugio Aosta (01/07/07)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (23/06/07)