SIMPA


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte dall'auto sci ai piedi perchè c'è veramente ancora tanta neve. Si sale agevolmente anche nel ripido tratto iniziale nel bosco senza togliere mai gli sci. In discesa neve di tutti i tipi ma sempre sciabile, con tratti di farina nella parte alta, cercando le giuste esposizioni, ed un tratto di crosta nella parte intermedia sui pendii immediatamente prima del bosco.
Nel complesso, salita sempre molto appagante per varietà e bellezza dell'ambiente.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: possibilità di parcheggio anche poco prima della stazione a sinistra
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica

Bellissima salita!
Oggi tutto l'itinerario si è mantenuto in buonissime condizioni grazie ad un leggero venticello ed al sole che è rimasto coperto fino a tarda mattinata, limitando le alte temperature di questi giorni. Il sentiero iniziale ci ha fatto guadagnare quota velocemente, poi buona traccia dalle baite fino alla Valle dei Cani ed al colle. Si giunge in vetta sci ai piedi senza problemi per il pendio finale e la cresta.
Vari tipi di neve in discesa, ma sempre ben sciabile: pendio sotto la vetta con neve dura e lavorata, canale spettacolare con fondo duro e qualche cm di farina, parte intermedia con farina sciabilissima, che si appesantisce un pò solo sotto l'Alpe Stabiello. Nel complesso ancora tanto spazio da sciare.
Avviso: non scendere su Gioff: qualche centinaio di metri sotto l'Alpeggio, hanno pulito la strada!!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada pulita fino a Fondo
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Si lascia l'auto sulla strada per Fondo al bivio per gli impianti. Sci ai piedi dall'auto e strada per gli impianti ancora con tantissima neve!! Buona traccia di salita, cresta finale in ottime condizioni che si percorre senza difficoltà.
In discesa, nonostante le temperature di questi giorni, abbiamo trovato farina leggera scendono direttamente verso le baite sulla sinistra e tanti spazi non ancora tracciati. Incredibile!! Oggi meritava prorpio!!
Ovviamente la parte finale, quando si giunge alla pista da sci sotto le baite, è un pò meno bella, ma si scende comunque ed il tratto non è lungo.

Giornata limpida con venticello fresco che ha mantenuto le temperature accettabili. Non abbiamo incontrato nessuno in salita e solo due persone che salivano mentre stavamo scendendo. Nessuno anche sull'itinerario verso il grand Munt, già tracciato.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada per la Val loana innevata poco sopra Malesco
quota neve m :: 800
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi abbiamo messo gli sci in salita praticamente quasi dal parcheggio dietro la chiesa, anche se purtroppo nel primo tratto di strada la neve comincia a scarseggiare. Tantissima neve e paesaggio incredibile (le baite dell'alpeggio praticamente seppellite dalla neve fino ai tetti). Discesa divertente in farina un pò pesante da affrontare quasi sempre in massima pendenza per evitare di restare bloccati dalla troppa neve!

Oggi moltissime persone con sci e ciaspole lungo il percorso!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: strada parzialmente innevata dai 900 mt circa
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Essendo l'accesso fino al bivio per la deviazione della strada frestale per il Monte Soglio ancora parzialmente innevato, abbiamo lasciato l'auto poco dopo l'inizio del tratto sterrato, sulla curva dove scende il torrente. Da lì oggi ancora possibile mettere gli sci dall'auto almeno in salita (la discesa richiede un pò di togli e metti).
Bella traccia di salita che taglia parecchi tornanti della strada e fa guadagnare velocemente quota. Temperatura mite, vista anche l'esposizione. In discesa sui pendii sommitali farina cotta dal sole che diventava man mano più pesante scendendo ma senza crosta fastidiosa. L'ultimo tratto di discesa in parte su strada.
Siamo stati fortunati: cielo terso e, quando siamo arrivati in cima, assenza di vento!! Molte persone con ciaspole e sci lungo questo itinerario molto panoramico e sicuro.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: strada pulita fino al ristoro a 1400 mt.
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo lasciato l'auto alla cappella di S. Margherita. Da lì si calzano subito gli sci, anche se nel primo tratto la neve non è molta ed è in alcuni punti crostosa.
Al di sopra dei 1300 mt invece la neve si è mantenuta molto bene ed è man mano più abbondante. Siamo saliti dal vallone del Giassit su traccia molto battuta e poco prima di arrivare al Colle abbiamo svoltato verso destra per portarci, fra dossi e vallette a raggiungere la cresta e da lì la quota 2060 circa. Tralasciando poi di andare alla Punta Cressa, dalla cima siamo scesi nel vallone dello Stuba su splendida neve polverosa fino a raggiungere la stradina che porta a ricongiungersi all'itinerario di salita. Bel giro ad anello in splendido ambiente e su itinerario sicuro, anche in caso di condizioni non assestate.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Neve dall'auto. Molti pendii hanno scaristà di neve a causa del vento. Prima parte della salita fra i dossi e le vallette stando tutto a destra rispetto a dove sale il gatto che fa servizio di trasporto. Poi su buona traccia si raggiunge il colle e da lì senza difficoltà la cima.
In discesa, alcuni di tratti di crosta da vento morbida e sciabile senza difficoltà alternati a farina. Bella salita per festeggiare il primo giorno dell'anno al cospetto del Bianco.
Pochissima gente in giro: incorntrate soltanto 4 o 5 persone su tutto l'itinerario.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Accesso libero
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica

Oggi abbiamo colto l'occasione per andare su questa bella cima che raramente si può raggiunge con gli sci, data la scarsità di neve a basse quote degli ultimi anni. Abbiamo messo gli sci dal paese, sin dall'imbocco della mulattiera che sale alla frazione di Piane.
Neve continua sufficiente per la salita, che formava un pò di zoccolo. Con la quota, lo spessore della neve aumenta sempre più. Panorama bellissimo e giornata spettacolare. Peccato per il gran caldo insolito, per la stagione.
Discesa su farina pesante anche a causa dell'esposizione, ma comunque sciata divertente. Tolti gli sci in discesa solo per l'ultimo tratto di mulattiera prima di Rossa per scarsità di neve nel bosco.
Molti sul percorso con ciaspole e sci.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: libero
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Gita in splendide condizioni.
Traccia un pò faticosa nella prima parte di bosco a causa di una grossa valanga ma che poi diventa molto agevole dalla croce di legno in avanti. Oggi tracciato solo l'itinerario per l'anticima. Visto qualcuno che iniziava a tracciare la salita alla cima vera e propria mentre stavamo scendendo, verso le 12.30. Scesi su neve splendida: 20-30 cm di neve fresca (anche se un pò pesante) in alto, perfettamente trasformata fino alla croce, un pò più molle nel bosco.

Bellissima salita in un vallone meraviglioso.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Strada pulita fino a Mont Blanc
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Compiuto giro ad anello passando per Alpe Vernouille, Mont Ros, Alpe Raty, Alpe Chaty con vari saliscendi per poi imboccare il vallone che porta, con pendii finali un pò più ripidi, al colletto di quota circa 2700 mt., posto a destra, salendo, della Cima della Gran Rossa. Saliti sulla cima (quota circa 2800 mt) a destra del colletto per ampio pendio, sci ai piedi.
Discesa per il primo tratto lungo la traccia di salita per poi deviare a destra, scendendo, per imboccare lo splendido vallone che conduce a Dondena. Rientro veloce a Mont Blanc lungo la strada perfettamente innevata e battuta.

Lungo giro ad anello in ambiente vario, splendido e poco frequentato. Bellissimo anche il vallone che scende su Dondena. Peccato per la qualità della neve in discesa, molto rovinata dal forte vento (creste da vento nella parte alta, crosta non portante, tratti di neve molto dura, tratti di farina nei punti riparati). Nessuna traccia di salita e nessuno in giro dal Mont Ros in poi. Tempo splendido e a tratti un pò di vento.

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .