Fitman


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Usciti dall'autostrada si prende per il centro di Fenis, si percorre la principale fin alla Pizzeria Le Motarò e prender
Nella relazione non si danno alcune indicazioni per la discesa, quando in realtà è la parte più delicata e, di difficile reperimento, della gita! Terreno franoso e zona a rischio caduta sassi dalle pareti est della cresta tra il Colle Tersiva e la Punta Tessonet, in particolar modo, presumo, col disgelo inizio estivo. Attenzione!
La cresta non è certo una est, ma bensì una cresta sud!
Copertura telefonica rinvenuta nei pressi del Lago di Lavodilec
Quando si scrive una relazione si deve esser il più obiettivi possibili, è inutile descrivere un sentiero segnato e poi tralasciare i tratti più delicati del percorso, mettete in pericolo le persone!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
L'attrezzatura, nel Settore sx è in ordine
Non essendo abituato a questo tipo di roccia l'ho trovata difficile da scalare, rispetto i gradi assegnati. Ho visto parecchie critiche sull'avvicinamento ravanoso; penso che questo (la primavera) sia il periodo più adatto alla zona, quando la vegetazione è ancora dormiente e il caldo sicuramente meno opprimente. Dalla stradina sterrata si può salire in due modi (quelli percorsi da noi...): una volta arrivati alla fontanella dell'acqua s'è nei pressi d'un canale, se si sale sulla sx (dx orografica) x frassineto con conseguenti felci (ora, ancora "secche") ecc. e pietrame (radi bolli rossi, ometti), si arriva in alto, 50 m a sx il Settore sx, 150m a dx si arriva al Pilone Giallo (qulache bollo rosso); salendo sulla dx del canale (sx orografica) è un po' più ripido ma, essendo una faggeta ci sono meno felci e vegetazione (segni, bolli rossi e gialli, ometti, tracce)
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .