Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Saliti dal rifugio Vittorio Emanuele, stracolmo di gente (quasi tutti stranieri), turni per fare la cena, comunque buona. Colazione classica da rifugio.
Partiti di buon mattino alla 5 iniziavamo a camminare, il chiarore ha reso inutili le frontali. Passati per il vecchio sentiero, si incontra presto la neve, poco dopo essere entrati nella morena, nel primo tratto senza ramponi, calzati poi nel primo tratto ripido dove era presente ghiaccio. Il rigelo discreto, niente crosta portante ma la neve ti teneva su. Nel primo tratto si attraversano tratti di misto, nessuna difficoltà da segnalare.
Al momento nessun crepaccio aperto, qualche accenno qua e la. La terminale è aperta, ma c'è un solido ponte di neve per attraversarla senza problemi.
In vetta folla oceanica, un'ora di coda per raggiungere la madonnina, l'ho scoperto dopo conveniva passare a mezza costa e salire dall'intaglio dietro la madonnina, c'è una corda per facilitare salita e discesa.
Per la discesa ci siamo calati nell'intaglio, c'è una sosta con due maillon, e la corda di cui sopra, calato le compagne con mezzo barcaiolo, io sceso con una doppia di pochi metri.
La neve poi ha iniziato a mollare rendendo il rientro una vera pena.

Splendida giornata con Doriana e Serena, bravissime e tenacissime. Complimenti in particolare a Doriana al suo primo 4.000.

Le foto

traffico in vetta
La terminale oggi
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1960
quota vetta (m): 4061
dislivello complessivo (m): 2101

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale