Argentera (Cima Sud) Sperone Campia

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Gran bel gitone e pure ad anello. Per raggiungere la cengia di accesso allo sperone a circa 2300m di quota abbiamo preso a dx il sentiero del pastore (bolli rossi)che ci ha fatto giungere sotto la verticale dello sperone del promontoire; raggiunto questo lo abbiamo costeggiato sulla sua dx (guardandolo) fino a che questo non va a lambire un grande nevaio; qui tutto a sx siamo saliti per facili rocce ed erba su di una rampa-canale fino ad un colletto dietro il quale abbiamo imboccato a dx un altro canale; da qui salendo dritti si arriva alla serie di ometti che adducono alla grande cengia bianca. Difficile piuttosto è capire qual è lo sperone giusto: il miglior riferimento rimane un evidente gendarme giallo-arancione successivo ad una zona già affilata del Campia e per vedere questo conviene innalzarsi facilmente di una cinquantina di metri rispetto alla cengia (quasi un'ora buttata nel...). Lo sperone è molto bello e su roccia quasi sempre ottima, specie nelle parti più impegnative da fare principalmente in conserva tranne che per due tiri pressochè d'obbligo. Le tempistiche qui su gulliver sono valide. La sensazione personale è stata di essere uno sputacchio sulla vasta parete ovest dell'Argentera, affascinante.

Descrizione completa dell'itinerario