Gran Carro - Triangolo Brio Blu

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Bella è bella, ma vale lo sbattimento per arrivarci? Alla fine dico di si, ma astenersi perditempo.
Avvicinamento scomodo, si consiglia di legarsi per risalire il canale di circa 50m che permette di superare lo zoccolo, che non è nemmeno uno zoccolo ma un salto verticale che sbarra la strada di avvicinamento alla parete. Superamento del nevaio sotto il salto non problematico.
In discesa, per scendere dal salto reperire un ancoraggio di calata (2 fix, maillon e cordino) in prossimità del punto di uscit del canale risalito all'andata, sulla sx faccia a valle, seguendo per qualche metro tracce di passaggio fino ad un ballatoio arci-esposto. Ne consegue l'importanza di ritrovare lo stesso punto di uscita dal salto seguito all'andata - fateci un omettone e non se ne parla più.
Saremo fessi noi, ma al ritorno continuavamo a perdere la traccia tra erba scivolosa e rododendri, e poi riappariva un ometto dove non lo aspettavi, al punto che abbiam pensato che di tracce ce ne siano diverse, ma non una decente. Vabbè, se volevamo le cose facili andavamo da un'altra parte.
Via chiodata piuttosto bene anche sulle fessure, ma qualche friend non si accomoderà invano sull'imbrago.
Attrezzatura vintage, un restyling magari aumenterebbe la frequentazione.
Roccia sublime, ma col caldo di sabato i piedi sono esplosi.
Consigliabile a chi apprezza l'isolamento e l'avvicinamento ravanoso, ma con la ricompensa di roccia e scalata top class, più si è sempre in Piantonetto, i.e. uno dei posti più belli del creato

Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: 6b :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2500
sviluppo arrampicata (m): 230
dislivello avvicinamento (m): 600