Non aver nulla da dire, ma ripeterlo con insistenza

Spazio riservato alla pubblicizzazione di eventi, manifestazioni, gite sociali, mobilitazioni alpine, nuove uscite editoriali ...
Questo pensiero è il culmine di una riflessione dopo aver letto l’ennesimo epitaffio alla giovinezza che fu scritto da uno che non si rassegna a tramontare.
Ogni preteso è buono per parlare di se, anche quando il tema è un altro: cominciamo: Oggi viene Tizio che ha aperto la via “strafatti” alla cima murazzi.
Giuda faus, a quell’epoca io e tacca un bla bla autorefenziale che tizio è già in come etilico alla terza incidentale delle prima subordinata alla principale.
Quattro vie aperte in montagna in anticipo nostrano su tempi altrove già tramontati, trascinano come topi imbambolati tardo scalatori verso il loro dirupo senile: bastaaaaaaaaaaaaaa si sente dal fondo della sala.
Le storie della piola informatica: quattro pensionati mezzo alcolizzati al tavolino, come li avrebbe chiamati il poeta; quatto accademizzati mezzo rintronati, come paiono tanto stanno li a ripetersi il mantra del nuovo mattino: hai ragione nonno, la posta al pomeriggio è chiusa che non ti danno la pensione.
Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Oggi viene Tizio che ha aperto la via “strafatti” alla cima murazzi.
Giuda faus,
vorrei fare la prima ripetizione :lol: :lol: :lol:
Questa volta devo quotare in pieno alkurtz...ogni occasione è buona per ravvivare la combriccola degli scalatori "bene" e per sentire ripetere sempre le stesse cose...ebbasta!
Al ....sei il capo indiscusso dell'umorismo sottile ...non hai mai pensato di capitolare i tuoi editti su carta ? :D :D
In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 registrati, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 87 registrato il dom 29 apr 2018, 20:48

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti