Meglio tardi che mai!

Di gulliver e dei gulliveriani
"Nota: secondo me sarebbe forse di abbattere qualche muro ideologico e pensare di sistemare tutte le soste in tutte le vie (comprese le classiche, come questa)... bando all'integralismo, due spit nuovi alle soste e non ne parliamo più. Opinione personale, frutto anzi di un notevole ammorbidimento rispetto a qualche anno fa, ma l'integralismo alla fine a chi giova? Ripeto, le SOSTE"
Leggo questa relazione sulla via Rinaudo alla Castello e mi chiedo se chi l'ha scritta qualche anno fa si scagliava contro chi metteva qualche spit e oggi, magari perchè è diventato più vecchio o solo più saggio, afferma di aver riflettuto ma non vedo traccia di autocritica. L'ipocrisia è sempre in agguato ed è una brutta bestia! Adesso le soste vanno bene a spit ma qualche anno fa eh no, sacrilegio, disprezzo, niente rispetto, la storia qui e la storia là. Molta gente prima di parlare a vanvera dovrebbe riflettere un po' e contare fino a 10. Ricordo bene le polemiche sull'incidente sullu spigolo Castiglioni, chissà se qualcuno riflettendo ha cambiato idea? :ugeek: :ugeek:
Dai ...io sono d’accordo e...però chi le mette?
Dai li metto io che mi diverto a prendermi grane
alla castello hanno già cominciato per esempio le soste sul Fornelli Ovest (ma non hanno osato andare oltre e mettere 2 o tre spit per tiro :o ) chi non si ricorda le polemiche infinite sulla girodo-bonino-perino alla provenzale, addirittura gente (gulliveriani doc :( ) che si prendeva la briga di telefonare a Perino!!!!!
per spittare dovete avere il permesso dei cuneesi, non quelli al rhum, (chissà perchè la castello è proprietà loro? ah dimenticavo è in provincia di cuneo :lol: )
prima dovete convincere i mostri sacri :shock: savio, ravaschietto & C + una serie di mummie dei vari cai cuneesi CAAI e solfe varie
tanti auguri, finirete per farvi spaccare tutto, io ho degli amici che sarebbero d'accordo a fare un gruppo per spittare alla grande (e non solo le soste) ma ci vorrebbe un progetto approvato/condiviso o si corre il rischio di farsi spaccare tutto dalla furia iconoclasta dei TROGLODITI :lol: , avete capito, quelli malati di superuomismo, celodurismo,storicismo, e ca..ate varie
Senti un po', quelle parole le ho scritte io.
Autocritica????
Ipocrisia????
Parlare a vanvera?

Ma chi sei tu per scrivere e pretendere queste cose, sentiamo un po'?
Io ho scritto che anni fa la PENSAVO così, ma non scrivevo, né mi SCAGLIAVO contro nessuno. Erano discorsi in macchina tra noi 2 o 3 amici andando in montagna, se proprio lo vuoi sapere.
O bisogna chiedere il tuo avallo, prima di pensare qualcosa????

Quindi dove sta l'ipocrisia? In italiano ha un significato preciso.
Spiegami cosa intendi per parlare a vanvera, poi: non mi pare proprio di rientrare tra gli alpinisti da tastiera e parlo a ragion veduta, come ti potranno confermare tutti.
Disponibile a chiarire in pubblico o in privato.

Buone scalate

PS: lascia perdere l'incidente sul Castiglioni, conoscevo bene lo sfortunato protagonista e la triste vicenda.
caro Andreino sei tu che ammetti di essere stato un tempo un po' "talebano" per così dire, infatti ho titolato meglio tardi che mai. L'incidente sulla Castiglioni è forse frutto della pirlaggine di qualcuno (ho detto forse), in genere chi chioda lo dichiara chi schioda quasi mai! E allora visto che tu stesso dici che la pensavi in altro modo almeno tra te e te una riflessione la dovresti fare, se nessuno parla mai e tutti si adeguano le cose non cambiano mai è qui che intendo ipocrisia sia essa pubblica o privata, cambia poco. ;)
Chiudiamo il discorso incidente, la pirlaggine non c'entra assolutamente, il ragazzo sapeva benissimo quel che faceva, era informato, non arrivava da chissà dove... ma gli incidenti possono succedere... :cry:

Io non mi ergo mai a giudice assoluto, pretendo l'informazione, poi sta a me valutare e scegliere dove salire e dove no.
A seconda del momento mi piace spaziare dal free-solo al trad al plaisir, basta farlo a ragion veduta.

In generale penso che sia bene avere un ampio ventaglio di scelta, posti in cui scalare trad e posti tipo Giacoletti o Cerces.
Personalmente non mi scaglierò mai contro chi mette uno o 2 spit alle soste, posso comprendere chi non li vuole ma per me sta bene mettere in sicurezza le soste. Per esempio nella famosa querelle sulla Campia al Corno dico che, una volta che gli spit e i fori c'erano, almeno alle soste si potevano lasciare, ma è la mia personale opinione.
Detto questo, vado spesso a scalare le vie "alpinistiche", mi piace, così come non mancano certo le vie attrezzate in stile moderno, quindi cerchiamo di non scaldarci più di tanto.
FORSE QUALCOSA SI MUOVE!!!
Sembra che la Scuola Gervasutti di Torino, stia prendendo in considerazione l'idea di riattrezzare in ottica moderna le vie, o una serie di vie, aperte nel gruppo Castello-Provenzale da istruttori che militano o che hanno militato nella Scuola.
Le vie, con soste attrezzate per calata in doppia e fix lungo i tiri, richiederanno la posa di protezioni mobili.
FORSE QUALCOSA SI MUOVE!!!
Sembra che la Scuola Gervasutti di Torino, stia prendendo in considerazione l'idea di riattrezzare in ottica moderna le vie, o una serie di vie, aperte nel gruppo Castello-Provenzale da istruttori che militano o che hanno militato nella Scuola.
Le vie, con soste attrezzate per calata in doppia e fix lungo i tiri, richiederanno la posa di protezioni mobili.
trovo il gruppo Castello-Provenzale un posto bellissimo per arrampicare e se, l'eventuale riammodernamento così come descritto, si farà sarà un ottima cosa........ ovviamente parere personalissimo :)
se toccano le vie classiche sarà guerra, statene pur sicuri! Spero di vedere che il mondo prende a girare in un altro modo, ma sarà bin dificil :o
Faccio come San Tommaso... :ugeek: :ugeek:
In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 registrati, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il dom 2 lug 2017, 19:50

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti