Caratteristiche di una buona relazione

Di gulliver e dei gulliveriani
Premetto che mi interesso a poche attività: arrampicata molto, alpinismo ed escursionismo meno, per cui le osservazioni che farò potrebbero essere limitate rispetto al panorama completo delle discipline proposte su Gulliver.
Questo topic non è fatto per criticare quello che non va (ce ne sono già molti) ma per cercare di mettere qualche punto fermo in direzione di un miglioramento, affinché tutti i frequentatori del sito possano trarne reciproco giovamento.
Allora comincio con un primo elenco, aperto a suggerimenti integrazioni e correzioni.

1) Non dare niente per scontato.
La relazione va scritta per qualcuno che in quel luogo non è mai stato, non per chi lo conosce già come le proprie tasche. Per cui le indicazioni stradali o sono complete o devono partire da un comune rintracciabile sulla mappa stradale, non da alpeggi, frazioni misteriose o località troppo minuscole.
La meta deve essere riconoscibile: a me è capitato persino di sbagliare montagna (andando all'attacco di una via di arrampicata) perché mancavano spiegazioni sufficienti a individuarla.

2 Non tralasciare i riferimenti sicuri.
Se il percorso passa per un alpeggio, un rifugio, un ponte, una cascata, o qualunque cosa di caratteristico, scrivetelo: servirà come segnavia per i ripetitori. A me è capitato di leggere una relazione che parlava di imboccare il sentiero per un rifugio e poi deviare su una traccia segnata da ometti, senza neppure dire che la deviazione avveniva DOPO il rifugio!

3 Se possibile utilizzate descrizioni oggettive.
Il problema, quando si parla di tratti facili o difficili tranquilli o preoccupanti lunghi o corti, è che lo stesso percorso fa un certo effetto a una persona e un effetto completamente diverso a un'altra. Pertanto, se si riesce, è meglio parlare in termini misurabili: gradi di difficoltà, gradi di pendenza, metri, chilometri. Lo stesso per descrivere il terreno: sentiero, pietraia, ghiaione, pascolo, nevaio, cresta etc

4 Scrivere cose utili.
Una relazione (itinerario) è uno strumento per consentire ad altri di ripetere il vostro percorso. Per manifestare le vostre impressioni c'è la sezione gite. Vi assicuro (e chiunque dotato di buon senso lo capisce) che se l'itinerario è ben scritto si è disposti a leggere le impressioni della gita, ma se l'itinerario è manchevole e non spiega cose necessarie, i commenti soggettivi della gita diventano odiosi. Per fare dell'esibizionismo c'è già facebook, Gulliver non è il luogo adatto.

5 Se non si ha voglia di scrivere una relazione ben fatta, meglio non scrivere niente.
Qui si aprirebbe una discussione sul fatto che uno può segnalare una bella gita e rimandare all'acquisto di una guida. Personalmente direi che non funziona così: io ho comprato delle guide DOPO aver visto dei posti che mi hanno affascinato e comunque se dovessi avere una guida per ogni posto dove ho fatto una gita dovrei possedere una biblioteca enorme. Inoltre capita di fare gite a 3 o 4 ore di auto da casa in un posto che si vede una volta e dove non si tornerà più.
A mio parere, vista la presenza su Gulliver di tante relazioni complete e ben fatte, non ha senso aggiungerne di inutilizzabili.
ciao
Non so sei frequenti attivamente il forum ma questo argomento è stato trattato in tutte le solfe e decine di volte.
Sono completamente d'accordo con te ma purtroppo è una "causa persa" e non c'è niente da fare.
Ragionare alla facebook e similari ormai è un concetto cementato.
Infine aggiungo che poi alla fine,un po' tutti, leggendo leggendo imparano ad "andare oltre" le relazioni tipo: gita fantastica e poi birretta al bar oppure magnifica giornata e un saluto a Mario,Geltrude, Aristide, Plinio incontrati in discesa. :mrgreen:
Come si fa a non essere d'accordo con quello che affermi ? Io quando inserisco qualche itinerario nuovo , cerco di rispettare i "canoni" che dici tu , mettendo più riferimenti possibili per agevolare eventuali "emulatori" ;) . E se posto una gita , cerco di mettere anche qualche indicazione contingente più o meno utile (segnaletica , acqua , nevai , ecc. ). Anzi , la mia maggiore soddisfazione su Gulliver è vedere itinerari da me inseriti , frequentati anche da altri escursionisti ! Però è vero che a volte Gulliver diventa una succursale di Facebook... :mrgreen:
Però è vero che a volte Gulliver diventa una succursale di Facebook... :mrgreen:
tipo questa gita ? :
http://www.gulliver.it/gita/217976/
anche questa sua non è male...:
http://www.gulliver.it/gita/214272/
la seconda è memorabile
:lol: :lol: :lol:
tipo questa gita ? :
http://www.gulliver.it/gita/217976/
anche questa sua non è male...:
http://www.gulliver.it/gita/214272/
Però io non riesco a visualizzare le due escursioni Facebook style a cui ti riferisci ....
Cliccandoci sopra mi manda su una pagina bianca !!
??
Mi sa che le ha eliminate.
Però io non riesco a visualizzare le due escursioni Facebook style a cui ti riferisci ....
Cliccandoci sopra mi manda su una pagina bianca !!
??
Non ti sei perso niente ;)

Tornando all'argomento iniziale, non posso che condividere l'appello.
Richiamerei anche l'attenzione a integrare l'itinerario, qualora si riscontrino inesattezze.

Esempio 1: tutti si sono persi salendo una certa vetta, dove l'itinerario pareva anche ottimamente descritto e tutti si sono "lamentati" della cosa parlando della loro gita. Ok, mettete due righe di integrazione nell'itinerario, dettagliate, spiegate! (Ci siamo persi anche noi, ovviamente: colpa mia che non avevo per fretta letto tutte le gite. Però appena ho tempo integro l'itinerario, sperando che i prossimi non vaghino disperati qua e là)

Esempio 2: se serve un friend del 3 e nella descrizione generale si parla in generale di "utili friend"...e scrivetelo subito nell'itinerario, che uno se lo porta, no? A priori come si fa a sapere se servono i piccoli o i grandi? (In questo caso, la lettura dei report delle gite ha fatto sì che lo portassi, ma dalla descrizione non era assolutamente intuibile)

Per come interpreto io la cosa, l'itinerario generale dovrebbe essere il più possibile oggettivo e consentire appunto a chi non conosce la zona di ripercorrere la salita. Considerazioni personali, condizioni del momento ecc ecc, vanno nella descrizione della propria gita.
Personalmente se non ho nulla da aggiungere (perchè ci sono già gite della stessa giornata nello stesso posto ad esempio), non aggiungo la "mia" gita.
A cosa serve scrivere "scalato Pippo 7a, Pluto 8c, Paperino 9b"? Chissene ;)
giusto!
ma per quanto riguarda l'aggiornamento degli itinerari la cosa è più articolata.
Per modificare,aggiungere ecc è necessario utilizzare la funzione "proponi una modifica" poi la stessa va, giustamente, vagliata dai gestori e quindi in seguito se accettata viene pubblicata.
Ma non sempre questo avviene , intendo proporre la richiesta.
per esempio nel vallone di Sea hanno fatto grossi aggiornamenti sul materiale lungo le vie ma per ogni gita che leggo l'itinerario è rimasto non aggiornato , in compenso però hanno segnalato la pagina facebook :mrgreen: ..... vabbè dai era troppo facile e invitante.
sull'ultimo punto, mettere che hai fatto anche tu pippo 7a e pluto 8c rientra nel concetto "celodurissimo assai" :lol:
In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 registrati, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il dom 2 lug 2017, 19:50

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti